Gli orologiai ribelli scuotono la tradizione svizzera a Baselworld 2018

Come una fiera dell’orologio di 101 anni in una storica città europea, non sorprende che Baselworld sia definito da un senso di eredità. Ma come i celebri orologiai del mondo mettono in mostra le loro eredità secolari, una coorte di marchi svizzeri indipendenti utilizza la fiera per attirare una nuova generazione di clienti.
Tra le proposte più insolite di quest’anno , ArtyA nasce dall’idea dell’orologa motociclista Yvan Arpa. Fondato nel 2010, il marchio è specializzato in orologi a tema e materiali non convenzionali, come foglie di tabacco, euro banconote sminuzzate e ali di farfalla.
Anche nel mondo ortodosso dell’orologeria svizzera, c’è spazio per un’innovazione audace, ha detto Arpa, un ex professore di matematica e pugile professionista di Muay Thai.
“Volevo sposare l’arte con l’alta orologeria – una fetta d’arte al polso”, ha detto in un’intervista telefonica. “(La nostra scelta dei materiali) dà un’energia molto diversa agli orologi: sono come un dipinto e una scultura allo stesso tempo.
“Non devo fornire feedback ai direttori finanziari o agli azionisti, quindi non c’è compromesso”, ha aggiunto.
A Baselworld, ArtyA ha presentato una serie di nuove linee e aggiunte alle gamme esistenti. Tra questi c’è una nuova edizione “Russian Roulette” della collezione Son of a Gun – una serie di orologi contenenti metallo da proiettili veri. Pur esprimendo il suo rispetto per “la tradizione secolare dell’orologeria svizzera”, Arpa ha ammesso che il suo approccio attira le ire dei marchi di orologi storici.
“Certo che alcuni li disturba, e lo faccio apposta”, ha detto. “Molti altri marchi sono rimasti scioccati dal fatto che avremmo usato proiettili veri negli orologi, ma l’importante è che corrispondano anche alle più alte tecniche di orologeria”.

Rompendo con la tradizione

Altrove a Baselworld, si scorgono barlumi di eccentricità in mezzo a istituzioni secolari. MB & F ha presentato The Fifth Element, una “stazione meteo orologiera intergalattica” dall’aspetto futuristico composta da un orologio staccabile, un barometro, un igrometro e un termometro. L’Duchen ha usato i suoi quadranti come tele bianche per elaborate opere d’arte, mentre gli ultimi disegni di Corum includono un orologio che porta un clown che fuma il sigaro.
La ribellione può essere un’arte sottile, però. Per Cyrus , con sede a Ginevra , fondata nel 2010, la tradizione ribaltabile deriva da forme insolite e curiose complicazioni meccaniche. Il marchio è anche noto per gli arrangiamenti atipici delle sue funzioni di orologi: il suo nuovo Klepcys Vertical Tourbillon, ad esempio, è effettivamente diviso in due, con ore segnate sul quadrante dell’orologio a sinistra e pochi minuti a destra.
“L’indicazione dell’ora sale a 12 e poi salta di nuovo a zero in basso”, ha detto Walter Ribaga, amministratore delegato di Cyrus, in un’intervista telefonica. “E dall’altra parte, l’indicatore dei minuti è anche retrogrado, quindi la combinazione rende questo tourbillon verticale un pezzo davvero speciale.
Cyrus ha costruito la sua reputazione per l’innovazione con pezzi questo, il nuovo Klepcys Vertical Tourbillon. Credito: cortesia Cyrus
Cyrus, come ArtyA, è rivolto ai consumatori più giovani di altri orologi di lusso. In controtendenza rispetto ai sostenitori delle celebrità, conta il temerario Freddy Nock tra i suoi ambasciatori del marchio.
“Stiamo guardando a giovani ricchi e di successo che sono appassionati di orologi (di età compresa tra 25 e 45 o 50 anni”, ha detto Ribaga.
Questi giovani consumatori troveranno Cyrus e ArtyA di stanza nell’area “Les Ateliers” di Baselworld, che la fiera fa da vetrina a “pionieri, rivoluzionari, avanguardisti e artisti” e una fiera importante tra i visitatori.
“Quando chiedi chi è l’attrazione, siamo noi”, disse Ribaga. “Non solo Cyrus, ma tutti noi (in Les Ateliers). I rivenditori arrivano a Baselworld per acquistare Omega, o gli altri grandi marchi, perché hanno una leva … ma una volta che hanno finito con quelle cabine, vengono a per cercare novità, soluzioni creative e nuovi prodotti. “

Innovazione per la sopravvivenza

 

Il nuovo Fifth Element di MB & F è composto da un orologio rimovibile, un barometro, un igrometro e un termometro.

Il nuovo Fifth Element di MB & F è composto da un orologio rimovibile, un barometro, un igrometro e un termometro. Credito: Courtesy MB & F

Per tutto il romanticismo di essere un parto in un mondo che ama la tradizione, gli orologiai svizzeri non convenzionali fanno una scelta deliberata di mercato. Per competere con marchi di lusso (o almeno per operare nella stessa fascia di prezzo), distinguersi è una questione di sopravvivenza.
“Se avessi provato a – o volessi – fare lo stesso dei marchi di orologi tradizionali, sarei in ritardo di 400 anni”, ha scherzato Arpa. “Quindi penso che sia importante per gli orologiai indipendenti cercare di trovare nuovi modi per raccontare il tempo.”
“È molto difficile combattere i grandi marchi con gli orologi classici”, ha detto Ribaga, “perché, ovviamente, questi marchi sono più noti dei nostri, l’unico modo per emergere è attraverso l’innovazione e i piccoli marchi indipendenti sono la” cucina ” dove viene creata l’innovazione. “
Ribaga ha detto che il design accattivante è un “modo di esistere”. Ma può essere costoso. Il suddetto tourbillon verticale, che è limitato a 38 pezzi per modello, ha richiesto un anno e mezzo e circa 1 milione di franchi svizzeri ($ 1,06 milioni) da sviluppare.
Eppure, anche nel regno degli investimenti, sono in atto atti di ribellione. Un certo numero di piccole società di orologi di lusso stanno ora utilizzando le piattaforme di crowdfunding per attirare investimenti e abbattere le forti barriere all’entrata del settore dell’orologeria. Al solo Baselword di quest’anno, troverai Hexagonale, un marchio francese in procinto di lanciare una campagna Kickstarter per raccogliere capitali, e Klokers, che, al momento della stesura di questo libro, aveva accumulato oltre 463.000 euro (571.000 dollari) sul sito per il suo nuovo Serie KLOK-08.
Che si tratti di un design insolito o di nuovi modelli di business, l’industria deve innovare per rimanere rilevante, ha affermato Arpa. Questi sono, dopotutto, tempi turbolenti per il mercato svizzero dell’orologeria, che ha visto diminuire le esportazioni nel 2015 e nel 2016 (prima di un leggero recupero lo scorso anno), tra la domanda asiatica balbettante e l’arrivo di smart rivali come l’Apple Watch.
“Siamo un’industria che potrebbe svanire se non proviamo a reinventarci”, ha detto Arpa, indicando il declino del cappello come ammonimento.
“Nessuno ha bisogno di un orologio per dire l’ora, hai il tempo sul tuo telefono, sul tuo computer, ovunque sulla strada e persino sul tuo frigorifero, quindi per me è come avere un oggetto che è una fetta di emozione sul tuo polso.
“Abbiamo tutti amato quando le nostre madri e i nostri padri ci hanno raccontato storie prima di andare a letto e gli orologi dovrebbero essere uguali: dovrebbero raccontarti una storia”

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.