Il dramma di Enrico Montesano: ‘Hanno profanato la tomba di mia madre, mi sento violentato

L’attore, oggi 73enne, ha scoperto il misfatto dopo essersi recato al cimitero per una visita domenica scorsa

Enrico Montesano è a pezzi, ferito, distrutto. E si capisce perfettamente: “Hanno profanato la tomba di mia madre. Chiunque sia stato ha violato la memoria e il rispetto per una persona che non c’è più. Oggi mi sento violentato”. Non si sa quando sia avvenuto il fattaccio ma sicuramente è successo prima di domenica 9 settembre, probabilmente poco prima, quando l’ex giudice di Tale e quale show si è recato al cimitero del Verano e si è accorto della profanazione.

LEGGI: Tale e quale show riparte con l’edizione 2018

Enrico Montesano choc, profanata la tomba della madre
Poco dopo le 11 del mattino, subito dopo aver lasciato un fiore sulla non lontana tomba di Vittorio Gassman, l’attore romano si è recato presso il luogo di riposo della madre e si è immediatamente accorto che non tutto era in ordine, come avrebbe dovuto essere: “Era sparito il libro di marmo con la sua foto e la scritta che aveva inciso mio padre 65 anni fa. Me lo ricordo bene quel libro, avevo otto anni e lo poggiai io con queste mani. Pesava tantissimo ma non sentivo la fatica, seppure ero molto piccolo, perché stavo facendo qualcosa per mamma”, ha raccontato nel corso di un’intervista a Leggo. E non ha dubbi nel giudicare l’atto che ha dovuto subire: “Gesto tanto vile quanto incomprensibile. Questi balordi hanno anche spostato la lastra di marmo che copre la tomba stessa”.

Enrico Montesano e il degrado nei cimiteri
L’ex giudice di Tale e quale show ha poi rincarato la dose: “Non è possibile che un cimitero come il Verano sia terra di nessuno. Ho parlato con dei visitatori che mi hanno raccontato di scippi e furti all’ordine del giorno. Possibile che non ci sia sorveglianza? L’Ama dov’è? I servizi cimiteriali dove sono? Si fanno vivi solo per mandare gli avvisi di pagamento“, ha chiosato in maniera polemica. Per poi concludere con uno sfogo finale molto amaro: “Queste cose, come scippi e furti, insieme al degrado, sporcizia e assenza di giardinieri, accadono da anni nel silenzio generale”.

 

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.