Intervista a Jasmine Abdallah fotomodella attrice :uno stile tutto da scoprire

0 335

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fare la modella, sogno di molte ragazze, tu come hai iniziato? 

La mia prima sfilata la ho fatta alletta di 6 anni per una boutique della mia zona, poi dopo aver partecipato al concorso Miss principessa d’Europa ho deciso di intraprendere seriamente il mio percorso nel mondo della moda.

Una domanda frivola. Qual è il tuo outfit preferito?

Mi è sempre piaciuto questo mondo, sono sempre stata una ragazza attratta dalla moda e fin da piccola trascorrevo ore a guardarmi allo specchio provando tutti i vestiti nell’armadio prima di uscire e cercando di creare gli outfit più originali. Inoltre sono una a cui piace stare al centro dell’attenzione devo dire.

Che sensazioni hai provato durante il tuo primo servizio fotografico?

Ero un po’ agitata ma anche davvero curiosa di provare nuove pose e tanto vogliosa di imparare e di ascoltare consigli del fotografo. Mi sono davvero divertita

Oltre alla moda, quali sono le tue altre passioni?

Un’altra cosa che mi ha sempre affascinato é la matematica, infatti nel tempo libero e per rilassarmi io mi metto a svolgere esercizi di matematica mentre ascolto la musica, un’altra passione che ho fin da piccola.

In un mondo sempre più social, quale il tuo la rapporto con Instagram?

Mi piace molto stare sui social per poter conoscere nuove persone e condividere i miei traguardi con loro.

Che importanza dai hai social network?

Diciamo che li considero un buon modo per interagire con le persone e presentarsi al pubblico tuttavia a volte un po’ invadenti per certi aspetti.

C’è un fotografo con cui vorresti lavorare?

Mi piacerebbe molto lavorare con Gabriele Rigon.

Modelle e Fotomodelle: quanto conta l’aspetto fisico e quanto invece quello caratteriale per il successo in questo lavoro?

Per il lavoro da modella secondo me un 80% è per il fisico, perché comunque devi avere delle determinate misure e caratteristiche per poter lavorare in questo settore, un 20% il carattere perché devi comunque essere una persona attiva, con voglia di mettersi in gioco ma soprattutto forte perché le critiche ci sono sempre e se sei fragile non riesci a raggiungere i tuoi obiettivi.

Rimanendo nella moda settore quali sono i tuoi progetto per il futuro?

A settembre vorrei trasferirmi a Milano per continuare il mio percorso e magari arrivare a sfilare in eventi più importanti; vorrei anche tentare a lavorare come attrice perché mi piace molto recitare e tra qualche anno se ne avrò la possibilità economica aprire un’agenzia di moda per dare alle ragazze una opportunità di mettersi in gioco.

Leave A Reply

Your email address will not be published.