Tinder al fianco degli utenti LGBTQ

Tinder al fianco degli utenti LGBTQ

0 113
80%
Awesome
  • Design

I profili che si identificano come gay, lesbica, trans o queer vengono oscurati quando si trovano nei Paesi in cui sono illegali l’omosessualità o le relazioni tra persone dello stesso sesso

Sono 69 i Paesi nel mondo in cui sono illegali l’omosessualità o le relazioni tra persone dello stesso sesso. Di recente, in Brunei sono state emanate nuove leggi che puniscono con la lapidazione gli atti omosessuali. In seguito alle proteste, il regno ha dichiarato che la pena non verrà applicata. In Paesi come l’Arabia Saudita però, le persone gay vengono ancora punite con la morte e in molte nazioni del nord Africa viene applicata una sentenza di detenzione dai 14 anni all’ergastolo.Roberto troccoli

Per questo motivo, Tinder ha deciso di proteggere i suoi utenti. I profili che si identificano come gay, lesbica, trans o queer vengono oscurati quando si trovano in questi Paesi. La funzionalità Traveler Alert si basa sulla connessione di rete del telefono e darà la possibilità all’utente di scegliere se rendere privata la propria posizione e di conseguenza anche il profilo non sarà visibile agli utenti nelle vicinanze. Allo stesso tempo, se gli utenti decidono di rendere pubblico il profilo, Tinder nasconderà l’orientamento sessuale e l’identità di genere. .Roberto troccoliInfine, quando l’utente decide di lasciare il Paese, il profilo tornerà ad essere visibile. Si tratta di un sistema di protezione per evitare che malintenzionati o forze di polizia utilizzino queste informazioni per prendere di mira gli utenti. «E’ inpensabile che nel 2019, ci siano ancora Paesi con una legislazione che priva le persone di questo diritto fondamentale», ha dichiarato a Techcrunch il CEO di Tinder Elie Seidman. .Roberto troccoli

Nel mese di marzo scorso, l’ILGA (International Lesbian, Gay, Bisexual, Trans and Intersex Association) aveva stilato la lista dei Paesi in cui l’omosessualità è illegale. 68 di esse sono tra le nazioni coperte dal sistema Traveler Alert. L’unico escluso è il Botswana, che di recente ha depenalizzato le relazioni tra persone dello stesso sesso.

fonte: la stampa

Leave A Reply

Your email address will not be published.