Eleonora lo giudice: il viso dolce e sensuale amato dal Perù

0 639
COVER ELEONORA LO GIUDICE

Cosa ti ha spinto a fare la modella. Era già̀ un tuo sogno da bambina?

Da bambina sognavo di fare l’insegnante. Sono finita in questo mondo per caso, ho conosciuto delle persone che c’erano dentro e mi hanno chiesto se ne volessi far parte e mi sono detta: perché no?

Qual è per te un capo indispensabile in questo periodo?

Vivo in Perú e qui siamo in estate, quindi un capo indispensabile direi che sono i vestiti lunghi estivi, quelli comodi, colorati e femminili allo stesso tempo. Anche se per me i veri protagonisti dell’estate sono gli accessori: collane, bracciali, occhiali da sole ecc.

Quali sono i colori che indossi di più?

I colori che indosso di più sono il nero, il rosso, il blu e il bianco.

Qual è la tua icona moda o fonte di ispirazione?

Non ho un’icona della moda ma capto velocemente le tendenze e mi adeguo (se mi piacciono).

Che sensazioni hai provato durante il tuo primo servizio fotografico?

Mi sono sentita felice.

Una domanda frivola. Qual è il tuo outfit preferito?

Pantalone o jeans alla caviglia + canotta + blazer + tacchi.

In un mondo sempre + social Quale il tuo la rapporto con instagram?

Mi piace Instagram: é molto semplice da usare e cerco di mantenerlo sempre aggiornato.

Come donna e come modella come ti definisci?

Mi considero una persona semplice, curiosa, diretta, non mi piace la monotonia e la discriminazione. Come modella, cerco di divertirmi e non prendermi troppo sul serio.

Che importanza dai ai social network?

Tantissima, mi muovo attraverso i social. Soprattutto perché ho un programma radio televisivo trasmesso proprio via Facebook. Mi piace pure Youtube che mi dà la possibilità di fare servizi di diversa indole e trasmetterli.

Cosa ti piace e cosa non ti piace della moda?

La moda è un’arte è in quanto tale mi piace. L’importante è non ossessionarsi.

C’è un fotografo con cui vorresti lavorare?

Mi piacerebbe lavorare con Mario Testino, é il fotografo peruviano più conosciuto al mondo. Qui è una vera icona, gli hanno dedicato pure un museo.

Modelle e Fotomodelle: quanto conta l’aspetto fisico e quanto invece quello caratteriale per il successo in questo lavoro?

L’aspetto conta molto però oggi c’è un’apertura. L’associazione della parola modella con la classica ragazza taglia 38 che sfila su una passerella è ormai obsoleta. Oggi modella e/ o fotomodella lo puoi essere anche da nonna. Nel campo pubblicitario, ad esempio, l’importante é che tu risponda a un certo profilo che rappresenti la marca, questo profilo può essere giovane, anziano, magro, in sovrappeso ecc. Inoltre, la tendenza ormai é quella di stupire, di cercare la diversità, come, ad esempio, Winnie Harlow, la modella con vitiligine o Paola Antonini, la modella che ha una protesi. Per cui se ti manca la fiducia in te stessa, o ti fai molti complessi, difficilmente potrai avvere successo in questo lavoro.

 Rimanendo nella moda settore quali sono i tuoi progetto per il futuro?

I miei progetti attualmente stanno piú nel mondo del giornalismo che della moda. Peró mi piace cosí tanto la moda che non mi dispiacerebbe affatto imparare come essere assessore d’immagine, selezionare vestiti per un negozio di abbigliamento o avere un negozio d’abbigliamento, magari importando dall’estero.

Ultima domanda il senso della vita?

Il senso della vita é conoscere la vita stessa, sperimentare, viaggiare, provare e, soprattutto, trovare il modo di darle il significato che essa ha per noi.

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.