A RiminiWellness le novità per stare bene e sentirsi in forma

0 141

La parola Anusara significa “fluire con la grazia” ma anche “fare un passo nella corrente della propria essenza”, ovvero entrare in sintonia con lo spirito pulsante della vita che si manifesta anche nel cuore e nel respiro individuale. Vuol dire abbandonarsi e affidarsi ad un potere più grande. Fondato da John Friend nel 1997, l’Anusara Yoga può essere praticato da studenti di tutte le età e livelli di esperienza, dai bambini agli adolescenti ai senior. È un approccio integrato alla pratica dello yoga che fonde la ricchezza della spiritualità dell’uomo con la scienza esatta della biomeccanica. E ancora, la Polar Room proposta da Boxeur Des Rues, in partnership con Thindown, permette di provare un breve allenamento fitness a -15° per consentire di testare una speciale giacca invernale resistente alle basse temperature; Dg-Skating, Jungleup, Krawfit e Reejam.

Sono solo alcune delle novità protagoniste al RiminiWellness, l’evento dedicato a fitness e benessere organizzata da Italian Exhibition Group che si apre oggi e fino al 2 giugno alla Fiera di Rimini che si articola tra Food Well Expo – fiera nella fiera tra convegni, alta cucina, showcooking e dibattiti che portano a esaltazione il rapporto alimentazione-allenamento-; WPRO, rivolta al settore b2b di aziende e professionisti; WFUN, per il pubblico active di giovani e adulti appassionati; RiminiSteel, per chi ama l’attività heavy – ospita sport da combattimento, arti marziali, body building e tutto ciò che fa “cultura fisica”- e Riabilitec ovvero l’innovazione tecnologica applicata alla riabilitazione e rieducazione motoria.

Un settore, quello del fitness, che in Italia riguarda un complesso di attività effettuate in 8.114 centri tra palestre, centri benessere, termali e spa; e che coinvolge circa 18 milioni di appassionati ogni anno – regalando al nostro Paese il secondo posto nella classificha europea, dopo la Germania – con un giro giro d’affari stimato di circa 10 miliardi di euro a cui se ne aggiungono altri 2 per il turismo del benessere, in particolare fra Trentino-Alto Adige, Toscana e Umbria, Veneto particolarmente vocate per l’offerta termale e del benessere. Una cifra che rappresenta oltre la metà della spesa complessiva dedicata dagli italiani ogni anno per attività sportive, pari a 22 miliardi e corrispondente al 2,3% dei consumi totali (fonti: Istat, Coni, Federazione Italiana Fitness).

Anche per il 2019 tutti i padiglioni del quartiere fieristico di Rimini sono pronti ad accogliere circa 400 aziende tra dirette e rappresentate con 46 i palchi attivi (5 per il pilates, 5 acqua, 6 danza, 4 indoor cycling, 17 fitness, 5 walking, 4 yoga) la più grande area acqua mai realizzata indoor con 350 mq di vasche, più di 500 presenter provenienti da tutto il mondo e oltre 1.500 ore di lezione.

0%

Leave A Reply

Your email address will not be published.