Ad una passo dal Cuore, il libro d’esordio di Daniela Santelli: l’amore con tutte le sue sfaccettature

0 111

Quando e perché ha iniziato a scrivere?

Una penna , un foglio. Era il mio destino forse. Lo sapevo già , quando da bambina avevo bisogno solo di questo per essere felice, quando dalla finestra di casa dei miei cari nonni, vedevo gli altri bambini giocare, ma a me interessava soltanto scrivere. Scrivevo tante lettere, per la mia nonna, con il cuoricino alla fine. Le parole partivano dallo stomaco, cercavano di arrivare in gola e ritornavano sempre al cuore. Scrivevo, perché almeno così potevo farle uscire. E un bel giorno quella bambina diventa donna, e decide di scrivere un libro che raccontasse l’amore.

Dove e come scrive?

Ho sempre preferito scrivere nel silenzio della notte. Quando i rumori del giorno sono placati e si rimane da soli con se stessi. Lì facciamo i conti con la nostra coscienza, il nostro io, le nostre emozioni, il nostro cuore. Nella mia stanza di notte confido al mio fedele computer i miei più reconditi segreti. Sicuramente quando iniziai a scrivere questo romanzo, cercando durante le mie notti insonni, di dare vita, cuore e anima, al personaggio di Giulia, di Stefano e di tutti gli altri, mai avrei pensato che un giorno si arrivasse ad una pubblicazione. Se ciò è avvenuto devo ringraziare chi ha fortemente creduto in me, ossia la mia casa editrice , la Bertoni editore di Perugia e il mio editore Jean Luc Bertoni. .

Come nascono le sue storie?

A un passo dal cuore è il mio libro d’esordio. Nasce da un diario, il tipico diario che si scrive la sera quando torni a casa, appuntando le emozioni positive e negative della giornata, avente come sottofondo l’amore. A volte si scrive per esorcizzare il dolore , come è successo a me con questo libro. A volte la rabbia può trasformarsi in amore e realizzare un sogno.

Quale valore ha per lei la scrittura?

La scrittura è un dono. Credo che alle fine ogni scrittore scrive incidendo l’anima nelle parole per renderla immortale. I righi diventano binari delle pagine e la lettura il treno che li percorre ad alta velocità, dando l’illusione dell’identificazione e dell’immaginazione che al di là il cuore ne accende i battiti . La penna dell’amore è difficile, perché bisogna arrivare con garbo e delicatezza al cuore del lettore, ma se ci riesci, allora vuol dire che hai raggiunto il tuo obiettivo.

Tra i libri che ha scritto qual è il suo preferito?

Come ho scritto prima, A un passo dal cuore è il mio romanzo d’esordio. Quindi è come il primo amore, non si scorda mai. Ci sarà un seguito che sto già scrivendo, anche perché il primo ha un finale abbastanza aperto. Cambieranno tutti i personaggi tranne qualcuno, ma non anticipo nulla. Posso dire soltanto, che Giulia la protagonista, amerà ancora.

In quale dei suoi personaggi si riconosce di più?

Certamente e senza alcun dubbio mi riconosco in Giulia. C’è tanto di Daniela nelle pagine di questo libro. Giulia come Daniela è un’invincibile guerriera ma anche un’eterna bambina sognatrice. Giulia come Daniela è convinta che l’amore possa vincere sempre, a prescindere da tutto e da tutti. Chi sfoglierà le pagine di questo libro, troverà tanto di Daniela in Giulia. Io e lei oramai ,siamo inseparabili.

A chi è rivolto il suo libro?

Qualcuno diceva che l’amore è il più spietato degli assassini, può condurti all’inferno o in paradiso, ma comunque vada ti avrà dato il privilegio di sentirti viva. Io dico sempre che la vita è un percorso, le strade non sono mai giuste o sbagliate, dipende dalla meta e dal nostro passo. Proprio questo libro, testimonia come l’amore abbia tante sfaccettature, può diventare passione, estasi, angoscia, perdono, consolazione. Giulia ci insegna che bisogna amare sempre e ad ogni costo. Questo libro è rivolto a tutti coloro che hanno subito una delusione d’amore. Comunque sia andata a finire è già un privilegio avere provato amore. L’amore è per i coraggiosi, gli altri si accompagnano.

Il libro di cosa tratta?

Potranno passare giorni interminabili senza che nulla accada. Poi all’improvviso una porta si apre , e tutto quello che non ti aspetti o che ti aspettavi entra come un torrente in piena. Senza chiedere il permesso, ti stravolge tutto. improvvisamente ti ritrovi a vivere e ad amare. E’ proprio in un freddo mattino di Dicembre che la vita di Giulia cambia per sempre. Un mattino che preannunciava l’arrivo imminente del Natale, che lei attendeva con lo stupore di una bambina mai cresciuta. Quell’incontro con Stefano sulla scalinata del Tribunale, che in quel momento lei considerò il suo più bel regalo di Natale . Giulia è la dolcezza gentile, ostinata, consapevole del proprio potenziale fisico e seduttorio. Una donna che si innamora perdutamente di un uomo che si barcamena tra due legami. L’ufficiale e l’altra. L’abitudine e la carne. Un uomo troppo appassionato per privarsi di lei, ma troppo poco coraggioso per sceglierla.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More