Giorgia De Marchi: una performer del tutto speciale

Tra classe ed eleganza oggi uno sguardo che va oltre al classico concorso di bellezza, ha spiegato il fondatore di Break Magazine moda, vogliamo celebrare le migliori qualità delle donne: la forza, la simpatia e il talento. Giorgia De Marchi è una donna che risponde a tutti i criteri. È una performer, una fotomodella del tutto speciale, sicurezza il suo fascino la rendono una figura autentica e unica, ecco perché l’abbiamo intervista.

 

Fare la modella, sogno di molte ragazze, come si inizia? E come funziona?

Io ho iniziato per caso, ho partecipato ad un concorso per diventare il volto di un Centro commerciale e da lì mi hanno contattata diversi fotografi che sono stati essenziali per poi iniziare a fare le cose in modo più concreto e serio.

Cosa ti ha spinto a fare la modella. Era già un tuo sogno da bambina?

Era un mio sogno già da bambina, ero abituata a stare sul palcoscenico per via della danza, una delle mie più grandi passioni peraltro… volevo provare a salire su un palco diverso dal solito, la moda mi ha sempre attirata, mi piace curare me stessa e amo posare.

Che sensazioni hai provato durante il tuo primo servizio fotografico?

Beh ero ancora inesperta…ma ero rilassata e allo stesso tempo emozionata…spesso purtroppo il lavoro di modella viene affiancato a quello della “ragazza facile” e questo era un po’ il timore…ma ho sempre cercato di far passare un messaggio positivo rispetto a questo lavoro che sia di tipo professionale o amatoriale.

Una domanda frivola. Qual è il tuo outfit preferito?

Amo la classe e l’eleganza…un outfit preferito non ce l’ho. Ma ti direi tacco, vestito e una pelliccia. Mi piace distinguermi dalla massa, ho uno stile mio spesso criticato ma l’importante è che io mi senta me stessa con quello che indosso.

In un mondo sempre + social Quale il tuo la rapporto con Instagram?

Purtroppo questo è un grande problema…io utilizzo tantissimo il cellulare, Instagram nello specifico…è una bella piattaforma ma spesso diventa una sorta di “nemico”, passano messaggi sbagliati, viene mostrata troppa apparenza e poca sostanza…io personalmente posto continuamente per piacere personale e per il lavoro che faccio e mi piace utilizzare questo social anche per semplice curiosità spesso o per avere delle ispirazioni. Trovo spunti, idee, consigli ed è bello vedere cosa gli altri condividono.

Che importanza dai hai social network?

Medio-alta e lo ammetto, non è proprio il massimo…io li uso tanto come ho già detto però a volte ci vorrebbe proprio un bel detox dalla tecnologia in generale…ve lo assicuro, si sta di gran lunga meglio! Meno ansia e più contatto umano.

C’è un fotografo con cui vorresti lavorare?

Ce ne sono diversi sinceramente ma in cima alla mia lista c’è Alberto Buzzanca. Le sue foto sono arte pura.

Modelle e Fotomodelle: quanto conta l’aspetto fisico e quanto invece quello caratteriale per il successo in questo lavoro?

Diciamocelo, l’aspetto fisico conta, eccome se conta! In un ambiente del genere è inutile fare i moralisti. Penso anche però che il carattere sia fondamentale, spesso è proprio quello che fa la differenza…le modelle sono belle anche per la grinta che trasmettono, l’intraprendenza e la forza d’animo…d’altronde a chi piacerebbe trovare una scatola di cioccolatini vuota? Equilibrio è la parola fondamentale.

Rimanendo nella moda settore quali sono i tuoi progetto per il futuro?

Ne ho tanti di progetti per il futuro, ora sto cercando di trovare un equilibrio fisico, sto cercando di costruire il mio “involucro” personale…punto in alto a grandi case di moda e spero un giorno di avere la possibilità di farne parte…per ora mi concentro su me stessa e cerco di accumulare più esperienze possibili per arricchirmi…ho sempre pensato che le cose non si costruiscono dal nulla…ci vuole tanto lavoro e determinazione.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.