Giovanni Ferrero non è più Ceo e diventa presidente esecutivo

0 1.237

l colosso dolciario Ferrero annuncia una nuova governance di gruppo, con lo scopo di «rafforzare la capacità competitiva sui mercati mondiali». Dal 1 settembre 2017, Giovanni Ferrero lascerà il ruolo di Ceo (amministratore delegato) e assumerà quello di Executive Chairman, ovvero di presidente esecutivo. Come tale, guiderà il gruppo concentrandosi sullo sviluppo di strategie, indirizzi di business e innovazione di lungo termine, assicurando la continuità della cultura e dei valori aziendali.

Nel ruolo di Chief Executive Officer sarà nominato un manager interno, con il compito di guidare tutte le attività incentrate sui risultati a breve e medio termine. Ad assumere questo incarico sarà Lapo Civiletti, 56 anni, ai vertici del gruppo dolciario da oltre 13 anni, membro del Group Leadership Team Ferrero dal 2011 e attuale responsabile dell’area Centro Est Europa.

«Sono certo che Lapo Civiletti garantirà la continuità nel raggiungimento dei risultati di business e supporterà in modo efficace il gruppo nei propri piani di crescita», ha detto Giovanni Ferrero. «È stato scelto per il suo business acumen, per la sua visione e per il suo orientamento ai risultati, oltre che per la sua capacità di valorizzare la cultura e promuovere i valori Ferrero». «Questo è un momento di fondamentale importanza e siamo pronti a cogliere le nuove opportunità che si presenteranno per il gruppo», è il commento di Lapo Civiletti. «Mi impegnerò a perseguire la direzione strategica indicata dal dottor Ferrero, con il supporto di un Leadership Team di grande talento e in collaborazione con tutti i miei colleghi nel mondo».

 

ECCELLENZA MANAGERIALE 

La nuova governance consentirà a Ferrero di sviluppare il proprio business e di rafforzare la capacità competitiva sui mercati globali. Aggiunge Giovanni Ferrero: «Sono sicuro che con la nuova governance supporteremo la crescita della nostra Azienda, rimanendo fedeli alle nostre radici. Si tratta di un passo fondamentale che fa leva sul “meglio dei nostri mondi”: la qualità delle nostre persone, la nostra eccellenza manageriale e la nostra imprenditorialità distintiva, combinazione perfetta per il successo».

Il sindaco di Alba, Maurizio Marello, commenta: «Come sempre è avvenuto nella storia del colosso dolciario, sono sicuro che sia una decisione meditata e assunta a ragion veduta. Evidentemente, la dimensione e l’importanza che oggi la Ferrero riveste nel mondo e la complessità che ogni giorno l’impresa deve affrontare richiedono questi ruoli». E aggiunge: «Il fatto che Giovanni Ferrero abbia deciso di rivestire il ruolo di presidente esecutivo e che voglia occuparsi delle strategie generali e del futuro dell’azienda è un fatto senza dubbio positivo, che va nella direzione di un’impresa in crescita a livello internazionale».

80%
Awesome
  • Design

Leave A Reply

Your email address will not be published.