Huda Kattan: ecco come avere successo con un iphone

0 283

 

Quando ho iniziato nel 2009, gli invitati erano principalmente addetti ai lavori, giornalisti e studenti di moda che si accodavano per ore in un posto nell’area in piedi sul retro della stanza. Noi scrittori, nel frattempo, porteremmo fotocamere reflex e quaderni, per scarabocchiare i nostri pensieri sulla collezione, che verrebbero scritti in colonne per le storie del web del giorno successivo e per le colonne dei giornali.

Nei prossimi dieci anni tutto è cambiato. Per prima cosa sono arrivati ​​i blogger, che stavano facendo quasi lo stesso lavoro dei giornalisti, ma sulle proprie piattaforme. E poi sono avvenuti due enormi cambiamenti di definizione dell’epoca: Instagram è stato lanciato nel 2010 e le telecamere del telefono hanno iniziato a migliorare.

Nel giro di un paio d’anni le prime file erano piene di “influencer”, che scattavano molte foto e non scrivevano nulla. Il loro compito non era quello di offrire opinioni sulla nuova collezione – se davvero ne avevano – ma semplicemente di condividere un’esperienza con il loro pubblico.

E per un certo periodo i marchi l’hanno amato, soprattutto perché questi influencer – basandosi su inviti e vestiti gratuiti – non avrebbero mai detto nulla di sprezzante sui loro sponsor.

Huda Kattan dimostra che è possibile raggiungere il successo con un telefono e un account di social media. Ma ci vuole molto più di questi strumenti di base per costruire un business sostenibile ”

Fare pagare l’influenza

I tempi stanno cambiando di nuovo. Una recente storia sul sito Business on Fashion pone la domanda: “La bolla dell’influencer della Fashion Week è finalmente esplosa?”

Prende atto del fatto che, sebbene ci sia ancora un’ondata di richieste di invito da parte di persone che si definiscono “influencer”, molti dei professionisti in questo campo non partecipano più perché non ha senso finanziario. Ci sono usi migliori del loro tempo che essere “visti” a Milano o Parigi. In altre parole, molti di quelli che cercano i biglietti in prima fila non sono i professionisti che fanno soldi per i loro sforzi.

E non sono soli. Secondo uno studio tedesco, il 96,5 percento degli YouTubers non realizza entrate pubblicitarie annuali sufficienti a raggiungere la soglia di povertà federale degli Stati Uniti.

Come sottolinea Highsnobiety, “Per metterlo in prospettiva, se giri gli hamburger da McDonald’s, puoi aspettarti di guadagnare $ 5.000 in più all’anno”.

Naturalmente ci sono alcune storie di successo sorprendenti. Le star del gioco DanTDM, VanossGaming e Mark Fischbach guadagnano milioni ogni anno per i loro sforzi. Così fa la guida del corpo del bikini di Kayla Itsines. Anche celebrità come Selena Gomez e Kylie Jenner sono in cima alla classifica.

Ma questi sono valori anomali. Il business dell’influenza, come riportato in precedenza da Arabian Business, sta maturando in un settore come gli altri, dove si applicano regole normali. Esistono norme sulla trasparenza dei messaggi sponsorizzati. Negli Emirati Arabi Uniti, gli influencer devono ora avere visti e licenze commerciali.

Nessuna meraviglia che queste aziende legittime non possono permettersi di sfoggiare alla settimana della moda senza alcun ritorno finanziario.

La strada per il successo

Per essere chiari, i marchi sono ancora alla ricerca di influencer che abbiano un pubblico impegnato, una vera competenza e una prospettiva unica sull’argomento.

E ce ne sono altri, come il nostro argomento di copertina di questa settimana, Huda Kattan, che ridefinisce i parametri di ciò che è realizzabile nel settore. La sua serie TV, Huda Boss, ha attirato milioni su Facebook Watch. Classificato al 37 ° posto nella lista delle donne autoprodotte più ricche d’America di Forbes, Kattan vale $ 500 milioni e ha una base di fan di 27 milioni di follower su Instagram e 2,5 milioni di abbonati a YouTube.

Kattan ha raggiunto questi numeri perché è molto brava nel suo lavoro – vale a dire, istruisce le persone sul modo migliore per migliorare il loro aspetto – e ha costruito un business attorno a questo talento, che ha richiesto dedizione e astuzia nel prendere decisioni.

Quello che non ha fatto è impegnarsi in una corsa verso il basso, come hanno fatto Logan Paul e KSI, scambiando insulti e colpi alla loro recente partita di boxe alla ricerca di pubblicità. E ha anche aderito al brief di ciò che sa fare meglio: consigli e prodotti di bellezza femminili.

Huda Kattan dimostra che è possibile raggiungere il successo con un telefono e un account di social media. Ma ci vuole molto più di questi strumenti di base per costruire un business sostenibile di qualsiasi sostanza.

Wannabies alla moda e ossessivi selfie prendono atto: questo non è un gioco.

 

 

0%

Leave A Reply

Your email address will not be published.