Sophie Marceau: a 52 anni sembra ancora Vic de Il tempo delle mele. ”Mi ricordo quando da giovane ai casting mi chiedevano di togliere la maglietta”

0 76

Dici Sophie Marceau e subito nella testa senti quel motivetto “Dreams are my reality, the only kind of real fantasy…” il brano tormentone di Richard Sanderson che faceva da colonna sonora a Il tempo delle mele. Sophie aveva solo 14 anni (è nata il 17 novembre 1966) e un musino impertinente ma ha conquistato il pubblico di tutto il mondo con questo film adolescenziale, e con il suo seguito, diventando un’icona. Nel 1985, a 19 anni, si innamora del regista polacco Andrzej Zulawski (di 26 anni più grande, scomparso nel 2001), al quale resta legata 16 anni e da cui ha avuto il primo figlio Vincent. In quegli anni Sophie matura, professionalmente e come donna, trasformandosi pian piano in una star mondiale. Il suo stile, un mix di innocenza e sensualità, fa impazzire gli uomini ma piace anche alle donne: Sophie diventa una di quelle poche attrici a cui viene perdonato tutto. Sia gli incidenti sui red carpet internazionali (dove spesso resta vittima del wardrobe malfunction perdendo il controllo di spacchi e scollature), sia le dichiarazioni provocatorie come quando ha rifiutato la Legione d’Onore, massima onorificenza della République perché lo stesso riconoscimento era stato dato al principe ereditario saudita Mohammed ben Nayef, accusato di violazione dei diritti umani. O quando a proposito del #MeToo ha dichiarato: “È giusto alzare la voce e sarò sempre dalla parte delle donne. Quando ero giovane ho vissuto molte situazioni imbarazzanti. Nel nostro lavoro è difficile per le ragazze giovani: spesso durante i casting ti dicono di togliere la maglietta. E tu ti chiedi: ‘Sarà per il ruolo?’ Non è giusto approfittarsi del proprio potere”. Ma Sophie piace anche perché ha sempre vissuto la vita a modo suo, fuori dalle convenzioni: sia quando si è rintanata in Polonia, lontana anni luce dal glamour, sia quando lascia i suoi compagni (è sempre lei a farlo preferendo rimanere sola piuttosto che accettare un amore tiepido). Come ha fatto con il produttore Jim Lemley, da cui ha avuto la figlia Juliette, con l’attore Christophe Lambert e con lo chef-star francese Cyril Lignac più giovane di 10 anni. Oggi a 52 anni, Sophie si è fatta più rara sui set (l’ultimo film è Madame Mills, une voisine si parfaite, uscito in Francia qualche mese fa), rifugge i ritocchini, mostra tranquillamente un viso naturale, e continua a portare la frangetta che l’ha resa celebre. E tutto questo la premia facendola apparire ancora come Vic de Il tempo delle mele

Leave A Reply

Your email address will not be published.