San Pellegrino, benessere e cultura nell’offerta Qc Terme – Al via la gestione integrata di centro termale e casinò

0 111

Come riportato sul sole 24 ore il Via libera alla gestione integrata del centro termale e del casinò municipale di San Pellegrino da parte di Qc Terme grazie all’accordo con il Comune di San Pellegrino e la S.P. Resort (Percassi), proprietaria del centro termale e concessionaria del casinò, che lo affitterà al gruppo fondato dai fratelli Andrea e Saverio Quadrio Curzio.

All’offerta benessere si aggiungerà dunque un percorso culturale che permetterà agli ospiti di ammirare un maestoso edificio liberty come il Kursaal, uno dei più rilevanti esempi italiani di stile Liberty, da alcuni anni riportato all’antico splendore grazie a rilevanti interventi di recupero e restauro finanziati dai soggetti pubblici e privati partecipanti all’Accordo di Programma in essere con Regione Lombardia, Comune di San Pellegrino Terme e Provincia di Bergamo, specificamente finalizzato alla realizzazione di interventi di riqualificazione e valorizzazione delle strutture termali di San Pellegrino Terme.

L’elegante salone d’ingresso del piano terra, nel quale si elevano otto colonne di marmo rosso di Verona, ospiterà la nuova reception che accoglierà con la sua stupefacente monumentalità gli ospiti del centro, che potranno così immergersi nella suggestiva atmosfera Liberty ed apprezzarne la ricchezza decorativa.

Il percorso continuerà fino all’edificio adiacente attraversando l’esedra coperta che fungerà da collegamento tra i due fabbricati. Le due sale ai lati dell’atrio, con soffitto in legno pregiato e decorazioni in oro e bronzo, saranno adibite a distribuzione biancheria e sala polivalente.

Oltre le ampie porte a vetri, lo scalone monumentale accompagnerà gli ospiti fino al Salone delle Feste che, con i suoi stucchi, affreschi, vetrate multicolori e lampadari artistici, diventerà lo sfondo del light café. Qui, sia gli ospiti delle terme che i clienti esterni potranno, durante un momento di ristoro e relax,
apprezzare gli ambienti rievocanti splendore ed eleganza della Belle Époque.

Lo spazio esterno antistante la vetrata dell’attuale reception si trasformerà in area verde. La realizzazione del Bar delle Terme e la conferma della possibilità di effettuare visite guidate il martedì e giovedì mattina, consentiranno migliori opportunità di utilizzo dell’edificio garantendone la fruibilità alla popolazione.

«Siamo estremamente soddisfatti del raggiungimento di questa intesa che permetterà a Qc Terme non solo di arricchire la proposta per i propri ospiti, migliorandone l’accoglienza, ma anche di valorizzare, in una più ampia ottica di sviluppo turistico, un edificio di straordinaria bellezza producendo
effetti estremamente positivi sul territorio in termini di promozione e crescita» afferma l’amministratore delegato di QC Terme, Francesco Varni.

Soddisfazione anche da parte di S.P. Resort, società che fa capo a Stilo Immobiliare Finanziaria, la società immobiliare holding delle attività immobiliari di Percassi: «L’accordo consentirà una più assidua e continua fruizione dei locali del casinò, con modalità comunque rispettose della sua storia e rilevanza artistica e in linea con gli obiettivi dettati dall’Accordo di
Programma
».

Con la gestione di Qc Terme dal dicembre 2014, il centro termale ha visto crescere di anno in anno il numero di frequentatori fino a toccare circa 18mila presenze nel 2018 confermandosi come il principale propulsore del rilancio turistico per l’intera Valle Brembana, con ricadute positive anche sul versante occupazionale. L’ampliamento dell’offerta grazie all’integrazione con il casinò aggiungerà, infatti, ulteriore attrattività, garantendo un significativo aumento delle presenze turistiche.

fonte:sole24ore

Leave A Reply

Your email address will not be published.